Home / blog / Hotel Rigopiano, un altro piccolo miracolo

Hotel Rigopiano, un altro piccolo miracolo

Finalmente, dopo ore e ore di ricerche senza risultati, vengono salvate dalle macerie una donna e quattro bambini. Ma il miracolo non finisce qui..

hotel-rigopiano-superstiti-cani

Farindola, Abruzzo – Un vero e proprio miracolo, già. Sono in molti ad aver definito così il ritrovamento di una donna e di quattro bambini, sopravvissuti alla terribile slavina che ha colpito e distrutto l’Hotel Rigopiano di Farindola. Grazie all’instancabile lavoro dei vigili del fuoco e di tutta la squadra soccorsi, aiutati come sempre dai cani dall’unità cinofila, dopo ore di estenuante attesa senza risultati, finalmente un piccolo sorriso.

Il salvataggio è avvenuto poche ore fa, ma ora l’obiettivo è quello di raggiungere le altre persone (potrebbero essere cinque) con le quali i vigili del fuoco sono in contatto. Il ritrovato entusiasmo sta contribuendo a dare nuova forza ai soccorritori che continuano senza sosta a scavare tra neve e macerie. Ma a rinfrancare ulteriormente gli animi, ci ha pensato un altro piccolo miracolo.

Infatti la notizia, lanciata dalla stessa barista dell’hotel sul suo account Facebook, è il ritrovamento di due dei cani della struttura: “Lupo e Nuvola – spiega la ragazza – i pastori abruzzesi nati e cresciuti all’Hotel Rigopiano, non so come, sono riusciti a raggiungere la mia frazione sani e salvi. Questo non può di certo colmare il vuoto e la distruzione che attraversa un paese in ginocchio ancora speranzoso, nell’attesa soltanto di notizie positive, me in prima persona.
Ma questi due bellissimi cagnoloni, rivedendoli, di certo sono riusciti a farmi tornare a battere il cuore, almeno per qualche secondo, riportando la speranza“.

Restando in attesa di un altro miracolo, il nostro più caldo ringraziamento va a tutta la squadra soccorsi.

 

Claudio Calimera

 

Seguici sulla nostra pagina Facebook Petsintheworld

Leggi anche

cane sta invecchiando

Il nostro cane sta invecchiano. Come dobbiamo comportarci?

L’età che avanza è un momento delicato nella vita del cane, che potrebbe perdere energia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni per i cookie di terze parti leggi l'informativa completa. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi