Home / blog / Il killer dei cani è tornato. Allerta in tutta Italia. Scopri di cosa si tratta
killer-dei-cani-tornato-allerta

Il killer dei cani è tornato. Allerta in tutta Italia. Scopri di cosa si tratta

L’arrivo della bella stagione porta con sé anche il pericoloso killer dei cani, temuto anche dall’uomo. L’emergenza è diffusa in tutto lo stivale.

 

killer-dei-cani-tornato-allerta
Il tipico andamento della Thaumetopoea pityocampa, in processione verso la prossima pianta da infestare

Con l’arrivo della primavera, uomini e cani riscoprono il piacere di godere del tempo trascorso all’aperto. Tuttavia, non sono solo positivi gli aspetti del ritrovato clima mite. E’ infatti scoppiata una nuova allerta: la processionaria. Per chi non sapesse di cosa stiamo parlando, si tratta di una farfalla allo stato larvale di insetto molto pericolosa per gli uomini, killer per i cani.

Dove si può trovare? La risposta più corretta è ovunque. Già, perché la sua diffusione è capillare in tutta Italia: parchi, giardini, boschi. Ove è presente un esemplare della famiglia delle pinaceae (il più comune è il pino), esiste un alto rischio che la processionaria sia in agguato.

Perché va temuto? Prima di diventare falena, innocua per uomo e animale, allo stato larvale la processionaria presenta peli che ne ricoprono il corpo molto velenosi. Il rischio più alto lo corrono i cani, i quali potrebbero imbattersi con il loro muso esploratore in una colonia di questi killer. Gli effetti immediati e devastanti: febbre e vomito, lingua ingrossata con rischio di soffocamento. Le conseguenze del contatto con la processionaria sono per l’uomo meno gravi: bruciori e dermatiti importanti.

Se il vostro cane dovesse entrarvi in contatto, vi consigliamo di sciacquare con cura la zona colpita e affidarsi al più presto alle cure di un veterinario. Il rischio di un mancato pronto intervento causerebbe una rapida necrosi dei tessuti, portando l’animale fino alla morte. Proprio per questo motivo, la processionaria è definita il killer dei cani.

Vi chiediamo di condividere il più possibile la notizia, in modo da informare tutti i padroncini di cani dei rischi, sperando di contribuire così alla riduzione dei casi di contatto. Grazie.

Claudio Calimera




Ti potrebbero interessare anche i seguenti articoli:




Leggi anche

curiosità imperdibili

#LeRIflessioniDiMarina – Curiosità imperdibili sui gatti. Scopriamole!

Curiosità imperdibili sui gatti, oggi ne scopriamo alcune insieme, chicche poco note che vi sorprenderanno! …

Lascia un commento

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni per i cookie di terze parti leggi l'informativa completa. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi