Home / blog / La ragione per cui un uomo si è chiuso in gabbia con un Pit Bull sta commuovendo il mondo del web
dottore-pit-bull-cure-amore-mangiare

La ragione per cui un uomo si è chiuso in gabbia con un Pit Bull sta commuovendo il mondo del web

Il dottor Mathis ha visto molti cani vittime di maltrattamenti arrivare presso la Granite Hills Animal Care di Elberton, Georgia, ma nulla simile a questo.

La storia ha inizio alcune settimane prima quando il dottor Mathis riceve una chiamata a tarda notte riguardo un Pit Bull immobile sul ciglio della strada in fin di vita. Il veterinario temeva di dover abbattere il povero cane, e lo fa portare nel suo studio.

Ma una volta arrivato il cucciolo, il dottor Mathis vide un briciolo di speranza, e decise che non era ancora pronto a lasciarlo andare. Il Pit Bull, in seguito chiamato Graycie Claire, soffriva di tutto, dalla fame all’anemia a un prolasso vaginale. Ma il dottor Mathis non aveva intenzione di arrendersi.

dottore-pit bull-cure-amore-mangiare
Foto by Granite Hills Animal Shelter

Così ha posto una domanda ai suoi amici di Facebook: “devo abbattere questa povera cucciola o dobbiamo continuare a lottare?”. La risposta fu, naturalmente, unanime: la lotta per la sopravvivenza era appena iniziata!

dottore-pit bull-cure-amore-mangiare
Foto by Granite Hills Animal Shelter




Dato che la cura di Graycie Claire non sarebbe stata economica, il dottor Mathis ha deciso di creare una pagina dove ogni utente potesse inviare una donazione per la piccola cucciola di Pit Bull.

dottore-pit bull-cure-amore-mangiare
Foto by Granite Hills Animal Shelter

La temperatura di Graycie Claire iniziò a diminuire con costanza e finalmente poté tornare a mangiare da sola. Visto il miglioramento il veterinario decise di sterilizzare il Pit Bull per risolvere il problema del prolasso.

dottore-pit bull-cure-amore-mangiare
Foto by Granite Hills Animal Shelter

Eppure, la piccola era ancora sotto shock, molto fragile, situazione comprensibile a causa del suo passato difficile. Stava lentamente guadagnando peso, ma aveva paura a mangiare a meno che non fosse completamente sola.

dottore-pit bull-cure-amore-mangiare
Foto by Granite Hills Animal Shelter



Il dottor Mathis ebbe allora una stupenda, brillante e semplice soluzione per far passare la paura alla cucciola: entrò nella sua gabbia con due ciotole di cibo, una per lei e una per lui.

dottore-pit bull-cure-amore-mangiare
Foto by Granite Hills Animal Shelter

Egli pensava che con una presenza rassicurante avrebbe potuto farle passare questo timore. Appena si è seduto con Graycie Claire, è successo una cosa incredibile: lei ha cominciato a mangiare il suo cibo!

dottore-pit bull-cure-amore-mangiare

Graycie Claire si sentì immediatamente rilassata incominciando a mangiare la sua cena. Anche con il dottor Mathis nella sua gabbia, lei era in grado di godere del suo cibo. In qualche modo, questo era solo l’incoraggiamento di cui aveva bisogno!

A volte, un po’ di pazienza e un sacco di amore possono valere molto. Con il dottor Mathis al suo fianco, Graycie Claire era finalmente in grado di calmarsi e mangiare il suo cibo. Alcune carezze extra sulla testa non hanno fatto male!

Il video delle azioni gentili e amorevoli del dottor Mathis è stato condiviso su Facebook per più di 100.000 volte. Quando vedrai come il veterinario tratta la piccola Graycie Claire, capirai perché il video avuto così tanto successo.

Staff Pets in the World

Ti potrebbero interessare anche i seguenti articoli:

Leggi anche

curiosità imperdibili

#LeRIflessioniDiMarina – Curiosità imperdibili sui gatti. Scopriamole!

Curiosità imperdibili sui gatti, oggi ne scopriamo alcune insieme, chicche poco note che vi sorprenderanno! …

Lascia un commento

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni per i cookie di terze parti leggi l'informativa completa. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi