Home / blog / Ufficio. Portare con sé il cane fa bene. Ecco perché
ufficio-portare-cane-bene-perche

Ufficio. Portare con sé il cane fa bene. Ecco perché

Il 26 giugno si è celebrata la “Giornata mondiale dei cani in ufficio”. Diversi studi dimostrano i benefici di questo fenomeno ancora poco diffuso in Italia

ufficio-portare-cane-bene-perche
Barack Obama e il suo cane Bo

Una festa dedicata ai cani in ufficio. Seppur ancora poco diffusa nel nostro Paese, l’usanza di portare al lavoro con sé il proprio amico a quattro zampe riscuote sempre più successo a livello mondiale. E, a conferma dei benefici riscontrati dall’uomo in concomitanza della presenza di pet in qualsiasi ambiente, compreso quello lavorativo, arrivano i risultati di diverse ricerche universitarie americane. 


 Come spesso capita, gli Stati Uniti sono molto avanti rispetto al Bel paese e, ahinòi, anche da questo punto di vista: ad oggi infatti 1 azienda americana su 5 è già pet-friendly. In Italia esistono brillanti esempi che stanno assolvendo il compito d’apripista. Stiamo parlando, per citarne alcuni, di Google, di Nintendo Italia e di Mars Italia. Tra queste splendide iniziative, spicca Pets@Work di Purina, progetto che permette ai dipendenti di portare con sé il proprio cane negli uffici del nuovo Campus di Assago. 



A caccia del record

Proprio Purina ha lanciato una sfida in occasione della “Giornata mondiale dei cani in ufficio”: stabilire il numero record di cani tra le scrivanie. I collaboratori dell’azienda del settore petfood e petcare hanno risposto positivamente, tant’è che lo scorso anno sono stati ben 281 i pet presenti nella sede americana. Saranno riusciti a battere tale primato? Vi terremo aggiornati.

Quali sono i reali benefici?

Come dicevamo, diverse ricerche mostrano gli aspetti positivi di portare con sé il cane in ufficio. Ovviamente, il primo a beneficiarne è proprio l’animale, molto spesso costretto a casa intere giornate privo di compagnia. L’uomo però, non può certamente lamentarsi. Benessere, autostima e felicità sono aumentati; ne è risultato favorito il gioco di squadra tra i colleghi e, gioia per i datori di lavoro, sono diminuite le assenze per malattia ma accresciute la soddisfazione professionale e la produttività. Insomma, un vantaggio proprio per tutti!

 

Claudio Calimera

 

Seguici sulla nostra pagina Facebook Petsintheworld

 

Ti potrebbero interessare anche i seguenti articoli:

 

 

Leggi anche

curiosità imperdibili

#LeRIflessioniDiMarina – Curiosità imperdibili sui gatti. Scopriamole!

Curiosità imperdibili sui gatti, oggi ne scopriamo alcune insieme, chicche poco note che vi sorprenderanno! …

Lascia un commento

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni per i cookie di terze parti leggi l'informativa completa. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi