Home / blog / Non è per nulla giusto! Ecco come i cani ci comunicano di aver subito un torto
torto

Non è per nulla giusto! Ecco come i cani ci comunicano di aver subito un torto

Se credete che il vostro cane non sappia distinguere tra cosa è giusto e cosa è sbagliato, siete voi ad aver preso un abbaglio! I cani ci dicono quando subiscono un torto… vediamo come

torto

Uno studio della University of Veterinary Medicine di Vienna ha dimostrato che i cani sanno distinguere tra giusto ed ingiusto. E lo fanno da molti anni prima che fossero addomesticati! Infatti si tratta di una caratteristica tipica dei lupi, famiglia cui i cani appartengono.

L’esperimento

L’esperimento condotto dal Wolf Science Center austriaco è semplice. Gli scienziati hanno selezionato diverse coppie di lupi, tutte addestrate a premere un pulsante in cambio di un premio. In ciascuna coppia il premio ricevuto non era lo stesso: uno consisteva in una succulenta e consistente porzione di carne e l’altro in un misero piatto di crocchette.

Questo spingeva, in ogni coppia, il rifiuto ad eseguire il comando da parte del lupo che riceveva meno cibo o cibo di qualità inferiore. E’ il senso di frustrazione, dovuto alla disparità di trattamento, a spingere i lupi a non eseguire più il comando impartitogli. In alcune delle coppie sottoposte all’esperimento il finale è stato anche più tragico. Addirittura il fastidio per il torto subìto ha spinto il lupo a distruggere l’apparecchio. Lo stesso esperimento è  stato ripetuto con i cani, con risultati simili (seppur meno violenti).

Leggi anche “Foligno – cani decapitati gettati dalla finestra: l’indagine de Le Iene

 

“Non so se si può parlare di senso di giustizia nei cani, significherebbe attribuire agli animali sensazioni e valori tipici degli esseri umani – spiega Luigi Boitani, zoologo presso l’Università La Sapienza – Tuttavia atteggiamenti come l’altruismo sono sicuramente presenti in molte specie, perché rappresentano un preciso vantaggio. Infatti, rinunciare a un benessere immediato per aiutare un parente prossimo significa avere maggiore possibilità di trasmettere il proprio patrimonio genetico. Una volta ho osservato vicino al Polo Nord una femmina di lupo che non curava il proprio cucciolo. Solo l’aiuto della nonna del piccolo ha consentito la sua sopravvivenza”.

Insomma, cari padroni, prestate attenzione ai vostri cuccioli. A volte, quando abbaiano e si lamentano, lo fanno per una giusta causa!

 

Andrea Tomassini (scopri di più su Andrea)

 

Seguici sulla nostra pagina Facebook Petsintheworld

Leggi anche

cucina

#LeRiflessioniDiMarina – La Cucina e i Gatti – Parte Prima

 Il rapporto che intercorre tra la Cucina e il Gatto è molto cambiato negli ultimi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni per i cookie di terze parti leggi l'informativa completa. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi