Home / blog / Puma orientale estinto. L’ha ucciso l’uomo
Puma orientale estinto

Puma orientale estinto. L’ha ucciso l’uomo

Puma orientale estinto, lo conferma l’ufficio della fauna statunitense che lo ha cancellato dalla lista degli animali a rischio. La sua ultima segnalazione risale a ben 80 anni fa. Scopriamo com’è successo

Puma orientale estinto

Il suo habitat è stato ridotto a 2/3 di quello originario. Si parla di una vera e propria campagna di sterminio per questa specie felina. L’ultimo esemplare maschio, avvistato ben 80 anni fa, fu investito in Connecticut. Una tragedia che ha visto la morte definitiva di una specie felina tra le più diffuse in nord America. Infatti il puma orientale era presente tanto in Canada quanto in Patagonia poiché in grado di adattarsi a quasi tutti gli habitat. Ma non è bastato.

La presenza di trappole e una diffusa campagna di caccia hanno ridotto l’habitat naturale del puma. Nel 2011 l’agenzia della fauna aveva aperto un censimento con lo scopo di salvaguardare gli ultimi esemplari rimasti. Fu rinvenuto soltanto un cugino prossimo del suddetto felino nelle montagne degli USA.

 

Leggi anche: “Impiccati due cuccioli di cane nell’Agrigentino”

 

Purtroppo questa tragica fine spetta ogni anno a moltissime specie e secondo il WWF la statistica è così divisa:

  • 23% rischio per i mammiferi
  • 12% rischio per gli uccelli

L’uomo è, ovviamente, il diretto responsabile di questi crimini. Solo dal 1970 al 2012 ha causato il calo del 58% delle specie vertebrate terrestri e marine.

Michael Robinson, avvocato del Centro per la diversità biologica, ha affermato l’importanza della presenza dei coguari che sembrerebbero frenare il sovrappopolamento di specie montane come i cervi. In tal mondo, infatti, sarebbe possibile anche frenare la diffusione di molte specie parassitarie portatrici di malattie che minacciano l’uomo.

 

Andrea Tomassini

 

Seguici sulla nostra pagina Facebook Petsintheworld e rimani aggiornato sulle ultime notizie dal nostro blog.

 

Iscriviti alla Newsletter

Leggi anche

La frode dei cani malati e non di razza venduti in Italia

Scoperta la frode organizzata da italiani ai danni degli amanti degli animali, che acquistavano cani …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni per i cookie di terze parti leggi l'informativa completa. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi