Home / blog / Cani al servizio di cacciatori troppo spesso diventano vittime dei loro padroni

Cani al servizio di cacciatori troppo spesso diventano vittime dei loro padroni

Una statistica dimostra che oltre 3000 cani al servizio di cacciatori sono morti a cause di incidenti durante la caccia. Ma sarà davvero così o è solo una mossa per riscattare l’assicurazione?

Cani e caccia sono un binomio che molto spesso non porta a nulla di buono. Tralasciando la discutibilità di questa arcaica quanto brutale attività alla quale l’uomo si dedica per hobby, ciò che allarma gli animalisti sono le statistiche che riguardano i cani dei cacciatori. Loro malgrado complici dei loro padroni, si ritrovano il più delle volte a diventare anche loro vittime predestinate.

In 3000 sono morti nel 2016 per incidenti di caccia: questo è il triste bilancio di una statistica recentemente pubblicata. Ma la dinamica della loro morte è sempre legata ad un incidente? Anche se il rischio di essere uccisi per sbaglio è sempre molto alto, sono diversi i casi in cui questa denuncia è solo una mossa del cacciatore che vuole riscuotere i soldi dell’assicurazione.

 

Leggi anche: “C’è un peloso da salvare! Anzi due! – #CosaAspettiAdotta

 

I segugi che accompagnano il cacciatore nelle sue missioni, infatti, sono coperti da un’assicurazione. Questo fattore viene spesso usato dai loro padroni per ottenere il risarcimento previsto dalla legge in caso di incidente fortuito. Ma la verità è che in molti casi sono loro stessi ad ucciderli perché zoppi o non più utili come all’inizio.

Fortunatamente i controlli negli ultimi anni si sono moltiplicati, ma resta il fatto che alcune di queste azioni rimangono purtroppo impunite. La lotta da parte degli animalisti contro la caccia e anche contro la disonestà e cattiveria di quegli uomini che non si fanno scrupoli ad uccidere anche i loro stessi animali continua più forte che mai. Al momento hanno ottenuto l’attenzione degli assicuratori, ma nel tempo speriamo che anche la legge faccia qualcosa in proposito.

 

Cristina Fontanarosa

 

Seguici sulla nostra pagina Facebook Petsintheworld e rimani aggiornato sulle ultime notizie dal nostro blog.

Leggi anche

cane sta invecchiando

Il nostro cane sta invecchiano. Come dobbiamo comportarci?

L’età che avanza è un momento delicato nella vita del cane, che potrebbe perdere energia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni per i cookie di terze parti leggi l'informativa completa. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi