Home / blog / Cani da combattimento: lotte umane
cani da combattimento

Cani da combattimento: lotte umane

Corso, Pitbull, Mastino, Alano, Rottweiler, Dogo Argentino, Pastore dell’Asia Centrale: sono queste alcune delle principali razze da cane da combattimento usate in Italia e all’estero, con la Cina in pole position. Ma del resto cosa ci si può aspettare da un paese che nella città meridionale di Yulin organizza…

 

cani combattimento

Combatti, a fianco della legge

Corso, Pitbull, Mastino, Alano, Rottweiler, Dogo Argentino, Pastore dell’Asia Centrale: sono queste alcune delle principali razze di cane da combattimento usate in Italia e all’estero, con la Cina che sembra piazzarsi in pole position. Del resto, non si può forse pretendere molto da un paese che nella città meridionale di Yulin organizza il festival della carne di cane. Ma ne sanno qualcosa di combattimento anche Indonesia, Pakistan, Russia ed altri paesi ancora.

 

Leggi anche: “Razze pericolose? Abolito l’obbligo di museruola e guinzaglio

 

Pratica illegale quella dei combattimenti tra cani come testimonia la legge 189 del 2004 con l’art 544 quinquies del Codice Penale che punisce “con la reclusione da uno a tre anni e con la multa da 50.000 a 160.000 euro chi promuove, organizza o dirige combattimenti tra animali”. La pena si estende anche a padroni, allevatori e chiunque contribuisca a favorire gli incontri dei cani da combattimento. Sembra diffusa soprattutto nel meridione, come il napoletano e la regione siciliana.

La LAV (lega anti vivisezione) e l’Osservatorio Nazionale Zoomafia si battono per diminuire il fenomeno dei cani da combattimento che vede spesso coinvolti soggetti in forte situazione di disagio. Cercano posti appartati dove poter riprendere i combattimenti per poi postarli sui social, pubblicizzare le tristi performance e attendere offerte all’asta che muovono cifre molto superiori al prezzo iniziale. Basti pensare che i cani da combattimento sono solitamente vagabondi, ma anche privati, che vengono rubati per poi essere addestrati e immessi nel mercato criminale.

E se qualcuno nel 2018 replicasse che per alcuni paesi è tradizione, lo inviterei a leggere la dichiarazione universale dei diritti degli animali. Il diritto alla vita non ha limiti geografici.

Per eventuali avvistamenti, basta chiamare SOS COMBATTIMENTI al 06.4461206 o scrivere a soscombattimenti@lav.it

 

Flavia Del Treste

 

Seguici sulla nostra pagina Facebook Petsintheworld e rimani aggiornato sulle ultime notizie dal nostro blog.

Leggi anche

curiosità imperdibili

#LeRIflessioniDiMarina – Curiosità imperdibili sui gatti. Scopriamole!

Curiosità imperdibili sui gatti, oggi ne scopriamo alcune insieme, chicche poco note che vi sorprenderanno! …

Lascia un commento

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni per i cookie di terze parti leggi l'informativa completa. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi