Home / #LeRiflessioniDiMarina / #LeRiflessioniDiMarina – Le Gattine Camperiste

#LeRiflessioniDiMarina – Le Gattine Camperiste

Questa è la storia di un viaggio speciale. Cristina e Ionel decidono di partire con due gatte camperiste e tre figli per una vacanza a bordo di un Camper!

 camperiste

Ionel

Partiamo dal principio. Era l’11 ottobre del 2016, il marito di Cristina, Ionel, stava lavorando, come di consueto, in ditta. Tra un bancale e l’altro, pronti per essere buttati via, trova due batuffoli pelosi rannicchiati e infreddoliti in uno scatolone.

Ci sono tanti gatti randagi in questa zona, luogo di cascine e prati. Ionel si mette alla ricerca di mamma gatta, gira in officina, esplora ogni angolo e potenziale nascondiglio, la sua ricerca non da buoni risultati, torna a lavorare. Fa freddo anche se c’è il sole, una scatola di cartone e uno straccio di cotone fanno da giaciglio ai due “cosini pelosi”, ma non sono sufficienti a scaldarli. Ionel è un buon padre, riflette e intanto continua a lavorare, ma non andrà via a mani vuote questa sera, lo sa bene. La responsabilità, “ho già tre figli” gli sussurra una voce dalla testa, risponde la voce del cuore dal petto “non li lascerò morire”. 

Alle 17.30 manda una foto a Cristina, le scrive: “di questi due cosa ne faccio?” Ionel conosce bene sua moglie. “Sono piccolissimi, appena nati, infreddoliti, con ancora gli occhi chiusi e le orecchie piegate.“ La moglie non ha alcuna esitazione: “Portali a casa, vedrò cosa posso fare, al massimo contatterò qualcuno che possa adottarli”.

camperiste

Cristina

Una corsa sfrenata alla ricerca di latte in polvere e biberon, i piccoli devono essere allattati, occorre subito una visita dal veterinario: 

“Signora ha dei figli?” 

“Si Dottore, perché?”

“Allora inizi a fare loro un bel discorsetto, gli dica di non affezionarsi perché i cuccioli non supereranno la notte, moriranno senza la mamma“.

Cristina non è una donna che si arrende facilmente, sa cosa vuol dire trovare le soluzioni giuste ad ogni problema, conosce i dispiaceri dei sacrifici e delle rinunce, questa volta vuole vincere davvero. Esce dallo studio e decide di consultare un altro veterinario. Il Dottore spiega che i batuffoli hanno circa cinque giorni di vita, vengono spulciati e visitati con amore, le indica come procedere per la prima notte. 

Tornano a casa, c’è confusione ed entusiasmo, tenerezza e paura: “Sono di nuovo mamma. Ho già tre figli umani che non ho potuto allattare per mancanza di latte, so bene come usare un biberon.” La sveglia ogni due ore, cuccia di vimini, coperta di lana, borsa dell’acqua calda, lampada alogena per riscaldare i cuccioli. 

 

Leggi anche: “#LeRiflessioniDiMarina – Maxi Aamir Sultano di Aleppo

 

Cristina ha caldo, fuori la notte è fredda, non riesce a dormire, ricorda ed ha mille pensieri. Da ragazza ha già avuto un gatto, Gigio, un incrocio tra un gatto norvegese e uno europeo. Era piccola, andava a scuola, a Gigio non badava nessuno, un po’ di pappa ma niente vaccini o visite di controllo dal veterinario. Eppure Gigio è rimasto con lei per tutta la sua adolescenza, andandosene in silenzio alla veneranda età di 19 anni. Da allora Cristina si era ripromessa di non avere più gatti, con tre figli, oggi, non potrebbe avere tempo anche per questi due orfanelli.

Parole, parole parole…

I batuffoli crescono, diventano indipendenti e fanno cose ridicole, buffe, rotolano, corrono, si divertono, stanno bene. Cristina oggi ha cinque figli, tre umani e due pelosi.

camperiste

Asia e Stella

Sono due femmine Asia la bianca e Stella la tigrata. Asia, indipendente, paurosa a tratti scontrosa, non ama il contatto umano ma esprime affetto a modo suo. Stella invece, è super affettuosa, dolcissima, silenziosa. Si azzuffano sempre per poi riempirsi di baci. Quando Asia si spaventa, Stella la consola. La guarda come se volesse dire:  “Ehi, non preoccuparti, sei al sicuro, è la nostra famiglia, nessuno ci farà del male”

Stella si struscia sulle gambe, sul naso, si accoccola vicino a Cristina. Asia no, è  guardinga, ma quando decide di avvicinarsi è un tripudio di fusa. Oggi hanno un anno e mezzo, sono state allattate, sverminate, svezzate, vaccinate, sterilizzate, vivono in appartamento, non escono e sono amate da tutta la famiglia.

Le Vacanze con le gatte camperiste

Cristina: “In famiglia siamo in sei, tre bimbi, mio marito, mia mamma ed io. Lavora solo mio marito e per poter regalare ai nostri figli una piccola vacanza in plain aire, abbiamo acquistato un camper. Solo che da un anno e mezzo a questa parte la famiglia è cresciuta, ci sono anche Asia e Stella ora. Due gattine figlie di randagi DOC. Che fare adesso? Vendiamo il camper? Non andiamo più in ferie ad Agosto? Chiamiamo una cat sitter che costa parecchio e ci separiamo dalle gattine? No! Proviamo a portarle con noi!”.

Cristina e Ionel prendono tutto il necessario, coraggio compreso. Si parte! Asia e Stella entrano nel trasportino ma non sono tranquille. Il totale di chilometri da percorre in viaggio sono circa trecento, un lungo tragitto da Milano a Igea Marina. A metà viaggio decidono di far uscire dal trasportino le gatte, perché molto inquiete. Cristina teme di aver commesso una sciocchezza, avrebbe dovuto lasciarle a casa, che ansia. Le sorelline invece, sorprendono tutti e sfatano i pronostici negativi, salgono sul tavolo e si addormentano serenamente per tutto il viaggio.

Finalmente giungono a destinazione, al mare, i bambini sono felicissimi, anche le gattine camperiste. Asia e Stella si adattano subito alla nuova situazione, amano girare con la pettorina ed il guinzaglio, salire sui tronchi, dare la caccia alle farfalle e appisolarsi sul prato.

Ventiquattro giorni di vacanza al mare in Camper. Ionel al mattino lascia le finestre aperte con la protezione dell’oscurante e della zanzariera, un sistema a prova di fuga, poi con la pettorina e il guinzaglio le porta in giro, nel pomeriggio, alla scoperta della pineta. Asia e Stella sono a loro agio e adorano questo tipo di passeggiate. Tutte le paure di Cristina sono sparite dopo il primo giorno di vacanza… E quest’anno si replica alla grande!

camperiste

 

Marina Picazio

 

Seguici sulla nostra pagina Facebook Petsintheworld e rimani aggiornato sulle ultime notizie dal nostro blog.

Leggi anche

curiosità imperdibili

#LeRIflessioniDiMarina – Curiosità imperdibili sui gatti. Scopriamole!

Curiosità imperdibili sui gatti, oggi ne scopriamo alcune insieme, chicche poco note che vi sorprenderanno! …

Lascia un commento

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni per i cookie di terze parti leggi l'informativa completa. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi